Fedeli Separati

Carissimi presbiteri, diaconi, religiosi/e e fedeli laici

auguro ad ognuno di voi ogni bene in questo tempo favorevole qual è la Quaresima. Tempo di preghiera e di conversione.

Mentre siamo nel pieno di questo tempo forte della Chiesa, in cui molti di noi stanno compiendo un cammino di rinnovamento interiore, ho pensato di  offrire e proporre un Sussidio giuridico-pastorale, dal titolo "Una comunità cristiana chiamata ad accompagnare, discernere ed integrare", per aiutare sacerdoti/parroci ed operatori pastorali nel riflettere e comprendere meglio alcuni temi di grande attualità pastorale dai risvolti anche giuridici come le questioni 1. circa il matrimonio e la famiglia, che sono culla dell’umanità; 2. ed una corretta recezione dell’Esortazione Amoris laetitia (AL), che si presenta come un testo abbastanza corposo e ricco di riflessioni spingendo le famiglie ed i pastori ad essere costruttori della gioia dell’amore col compito di «mostrare il volto materno della Chiesa»; alimentarere il “desiderio di famiglia” (cfr. AL, 1) ed assumere sempre più un atteggiamento di accoglienza, discernimento ed integrazione.

Accanto a questo strumento dal carattere pastorale, che potrà risultare utile non solo in questo tempo, si allega per conoscenza e divulgazione anche un deplian informativo sul Servizio diocesano per l'accoglienza dei fedeli separati, un servizio specializzato presente in modo stabile dal 2016 nella nostra Arcidiocesi e che ha un'attenzione speciale verso le tematiche familiari ed in particolare modo verso quei fedeli che vivono situazioni difficili o irregolari.

Al deplian viene allegato anche un biglietto informativo in formato jpg in cui sono riportati sinteticamente i contatti per poter usufruire di informazioni o fissare una consulenza. 

Infine, si pone di seguito un link che rimanda ad uno spazio particolare legato al Servizio diocesano, da poche settimane attivo sul sito diocesano ove potrete trovare ulteriori informazioni e documenti, scaricabili, molto interessanti:

http://www.arcidiocesitrani.it/arcidiocesi/fedeli-separati

Con la presente comunicazione colgo l'occasione per ringraziare quanti si mostreranno interessati e si faranno divulgatori di questo materiale che oggi viene messo in condivisione per il bene e la crescita umana e spirituale della nostra comunità diocesana.

Inoltre, mi piace evidenziare quanto ha bene espresso don Pasquale Larocca, Presidente del Tribunale Ecclesiastico Regionale Pugliese che ha curato la presentazione del sussidio: "Soffermarsi sui numerosi documenti offerti tramite il presente sussidio diventa un’occasione privilegiata per riflettere, “sulle ginocchia della chiesa”, sulla straordinaria ricchezza e bellezza del matrimonio e della famiglia, autentica culla di ogni vocazione alla vita piena che sia secondo il progetto di Dio".

Auguro a tutti un buon cammino quaresimale e di giungere con un cuore rinnovato alla Pasqua di Risurrezione, la “festa dei macigni rotolati, la festa del terremoto" così come diceva don Tonino.

don Emanuele Tupputi, Vicario giudiziale