«In sintonia con Amoris laetitia (cfr. nn. 242, 244) e il m.p. Mitis Iudex Dominus Iesus (cfr. art. 3 RP), è stato pensato questo Vademecum che viene messo a disposizione di tutti i sacerdoti e gli operatori di pastorale familiare per offrire a chi non ha un’adeguata preparazione giuridico-canonica degli elementi semplici e chiari per una consulenza da compiersi, sempre «con competenza e prudenza e con la cura di evitare sbrigative conclusioni, che possono generare dannose illusioni o impedire una chiarificazione preziosa per l’accertamento della libertà di stato e per la pace della coscienza». […] Esorto vivamente tutti i sacerdoti e gli operatori di pastorale familiare a leggere con attenzione questo testo ed assimilarne i contenuti per poter, a livelli diversi, sentirsi tutti responsabili nel compiere una corretta consulenza e crescere sempre più nell’arte dell’accompagnamento, del discernimento e dell’integrazione per il bene di tutti i fedeli che ci sono affidati ed in particolar modo per quei fedeli «più fragili, segnati dall’amore ferito e smarrito, ridonando fiducia e speranza, come la luce del faro di un porto o di una fiaccola portata in mezzo alle gente per illuminare coloro che hanno smarrito la rotta o si trovano in mezzo alla tempesta» (AL 291)».

(Dalla presentazione di S.E. Mons. Leonardo D’ascenzo)

Anteprima PDF del Vademecum

Come acquistare il Vademecum

Scarica PDF del depliant sul servizio diocesano per l'accoglienza ai fedeli separati